Blog

Prima giornata di S-cianco, 19 Aprile, Parco Le Colombare, Verona

14.04.19

Campionato mezzo bagnato, campionato mezzo fortunato. Per chi crede ai proverbi la prima giornata della diciassettesima edizione del Campionato Veronese di S-cianco non può essere che di buon auspicio.

Prima Giornata, 14 aprile 2019 – Parco delle Colombare
Campionato mezzo bagnato, campionato mezzo fortunato. Per chi crede ai proverbi la prima giornata della diciassettesima edizione del Campionato Veronese di S-cianco non può essere che di buon auspicio.
Una giornata non propriamente primaverile. Il proverbio infatti recita: “aprile non ti scoprire” e in effetti il cielo plumbeo faceva presagire un finale di giornata decisamente più funesto.
Si è aperta così, in una fredda domenica di metà aprile, la diciassettesima edizione del Campionato Veronese di S-cianco, organizzato dall’Associazione Giochi Antichi in collaborazione con i comuni di Verona, Sommacampagna, Bosco Chiesanuova, San Giovanni Lupatoto, Villafranca e Zevio, con il patrocinio della Provincia di Verona e la Regione Veneto.
La novità per quest’anno è che tutte le partite che si svolgeranno nella città di Verona vedranno come scenario il parco delle Colombare al fine di favorire una miglior visibilità al gioco stesso e, contestualmente, aumentare il numero di visitatori cercando, nel contempo, di creare meno inconvenienti in una zona che si dimostra a volte problematica.
Per questo motivo la giornata iniziale del 14 aprile e quella finale del 26 maggio, insieme alla fase finale del Torneo Scolastico terranno in quest’area.
Questa prima giornata ha visto la partecipazione di sei squadre: La Pigna, Montorio, San Giovanni Lupatoto, Parona, Piazza Libero Vinco e Zevio.
Tutte le formazioni, tranne Zevio, sono sembrate ancora un po’ fuori forma. Questo potrebbe essere la spiegazione per alcuni errori, a volte grossolani che non siamo abituati a vedere in formazioni esperte come quelle scese in campo.
Il tutto, però, ha reso la giornata e la competizione ancor più divertente e piacevole.
Il pallido sole apparso nel pomeriggio ha riscaldato ancor di più, oltre gli animi, anche le membra infreddolite di giocatori e spettatori.
È stato un buon successo anche di pubblico che decreta, di anno in anno, il successo di una manifestazione che ha tra i suoi compiti quello di far conoscere un gioco tradizionale che è presente, con diverse denominazioni, da nord a sud del nostro paese. Rinverdire antiche passioni di chi, da piccolo, si è cimentato e ha giocato a S-cianco con i propri amici
Alla fine della giornata la vittoria è andata alla squadra di Zevio con quattro vittorie, seguita da quella di Libero Vinco con tre, al terzo posto la formazione della Pigna con due vittorie, mentre le squadre di S. Giovanni Lupatoto, Montorio e Parona hanno colto, ciascuna, una vittoria.
Dopo la pausa pasquale, si riprenderà a giocare domenica 28 aprile a Caselle di Sommacampagna
Commenti
Non ci sono attualmente commenti per il post nel blog.